Servizi

Offriamo prestazioni Mediche Odontoiatriche Specialistiche di alto standard qualitativo sia nella cura che nella prevenzione dentale, con tempi di attesa brevi, ed apparecchiature innovative e all’avanguardia.

 

CONSERVATIVA
conservativaLa terapia Conservativa ha come fine la conservazione dei tessuti dentali; in pratica si tratta della cura della carie.

La Conservativa si esegue sui denti vitali, ma anche su quelli devitalizzati e viene attuata in prevalenza con materiali adesivi.

La cura della carie mediante otturazioni e intarsi permette il recupero dell'elemento dentale anche se ampiamente compromesso.

L'utilizzo di materiali sintetici, ovvero resine e ceramiche di ultima generazione, garantisce sia nelle piccole che nelle grandi ricostruzioni dentarie:
  
 •    il completo recupero funzionale dell'elemento dentale;
  
 •    un risultato estetico ottimale
.

Tutte le terapie conservative vengono eseguite con l'ausilio della diga di gomma, tecnica che consente di isolare il dente trattato dal resto del cavo orale.
In questo modo si garantisce la sterilità dell'elemento dentario al fine di evitare il possibile rischio di contaminazione batterica, assicurando la durata negli anni della terapia effettuata.


ENDODONZIA
endodonziaL'endodonzia si occupa della terapia della parte interna del dente o polpa, un tessuto molle costituito prevalentemente da vasi sanguigni e nervi che garantiscono nutrimento e sensibilità all'elemento dentario.
 La polpa dentale è presente sia nella corona del dente che nei canali radicolari, cioè le cavità che percorrono l'interno della radice del dente.

Terapia endodontica: quando è necessaria
E' necessario ricorrere alla terapia endodontica in presenza di:
    •    Lesione da carie penetrante o profonda con conseguente infiammazione del tessuto pulpare e contaminazione batterica (pulpite). Se trascurata, tale infezione può progredire fino a provocare necrosi della polpa stessa.
    •    Granuloma: si tratta di una lesione provocata dalla propagazione dell'infezione al di là dell'estremità della radice del dente con conseguente coinvolgimento dei tessuti e dell'osso circostanti.

Devitalizzazione o terapia canalare


La terapia canalare prevede l'asportazione del tessuto pulpare infiammato o necrotizzato del dente, sia a livello della corona sia a livello della radice, allo scopo di eleminare l'infezione spesso dolorosa per il paziente e garantire la conservazione dell'elemento dentale stesso. Questa procedura è comunemente definita devitalizzazione, in quanto priva il dente delle terminazioni nervose e vascolari che lo rendono vitale e sensibile.
 Gli interventi di devitalizzazione prevedono l'utilizzo di moderne attrezzature in nichel titanio e di sofisticati rilevatori apicali. Questi ultimi sono in grado di determinare con estrema precisione l'anatomia e la lunghezza dei canali radicolari da trattare. 
Occasionalmente, è possibile che un dente devitalizzato necessiti di un nuovo intervento di terapia canalare. Il ritrattamento endodontico si esegue in caso di denti devitalizzati in modo incompleto o in presenza di nuove lesioni ascessuali o granulomatose. 


ORTODONZIA: cura della malocclusione
Le malocclusioni sono prodotte da anomalie della posizione e dello sviluppo dei denti (disallineamento dentale) e da alterazioni costituzionali delle ossa mascellari e mandibolari.
Obiettivo dell'ortodonzia é trattare e correggere tali anomalie che possono avere ripercussioni importanti sia a livello funzionale che estetico, inducendo disturbi a carico della muscolatura masticatoria e delle articolazioni temporo-mandibolari.
Le malocclusioni dentali inoltre (anche in situazioni di compromissione non grave), provocano significative alterazioni dell'equilibrio fra struttura dentale, strutture ossee, muscolari e tendinee ad essa collegata e sistema neuromuscolare e osteoarticolare. Ciò significa che le patologie occlusali potrebbero agire negativamente a livello della colonna vertebrale e a livello cranico, provocando cefalee, squilibri posturali, algie cervicali e vertebrali, disturbi della vista e dell'udito.

Apparecchi ortodontici
La cura ortodontica é finalizzata al raggiungimento di una corretta posizione dei denti che risponda ad esigenze funzionali ed estetiche.
L'ortodontista é lo specialista in grado di progettare lo spostamento dei denti a partire da una diagnosi individuale (realizzata mediante valutazione clinica, fotografica e  radiografica), in base alla quale viene selezionata la tipologia di apparecchio ortodontico adatto al trattamento.
La terapia ortodontica si avvale di diversi dispositivi fissi e mobili che, generando forze di trazione/pressione, attuano lo spostamento dei denti.

Apparecchio mobile o rimovibile
ortodonziaSi tratta di apparecchi che il paziente può mettere e togliere in autonomia secondo precise indicazioni terapeutiche. Sono realizzati in resina acrilica e possono incorporare componenti metalliche (viti e ganci).
L’apparecchio deve essere mantenuto pulito usando ogni giorno spazzolino e utilizzando con regolarità le pastiglie per pulire gli apparecchi ortodontici.

Apparecchio ortodontico fisso
ortodonzia-2Sono costituiti generalmente da attacchi in metallo o ceramica, applicati direttamente sugli elementi dentali per mezzo di resina adesiva e collegati fra loro da archi in sottile filo metallico. Questi ultimi vengono sostituiti progressivamente durante la cura, esercitano le trazioni necessarie allo spostamento dei denti. Questo apparecchio serve per raddrizzare i denti e dare una corretta masticazione.
L’apparecchio ortodontico fisso può essere portato per un periodo variabile da pochi mesi a qualche anno (secondo le indicazioni terapeutiche).

PEDODONZIA
pedodonziaLa Pedodonzia è il settore dell'odontoiatria che si occupa della cura dei denti dei bambini.
 Il trattamento pediatrico è coordinato da odontoiatri e personale assistenziale specializzato e può essere preceduto, quando necessario, da sedute di motivazione. Sono questi appuntamenti che consentono di abituare gradualmente il bambino all'ambiente medico.


Pedodonzia e carie: prevenzione e trattamento
La sigillatura dei molari permanenti rappresenta una valida strategia difensiva contro la carie pediatrica ed è attuabile, laddove necessario, anche sui denti decidui. 
La superficie masticatoria dei molari presenta dei solchi profondi, nei quali la placca batterica si annida facilmente rendendo difficoltose e spesso insufficienti le manovre quotidiane d’igiene orale.
Ecco che l'applicazione di una resina speciale lungo i solchi masticatori permette di proteggerne lo smalto, rendendolo inattaccabile dalla placca batterica.

La cura della carie, così come le diverse prestazioni odontoiatriche rivolte ai piccoli pazienti, può essere eseguita mediante sedazione con protossido di azoto (preceduta da una seduta di prova della sedazione).

Pedodonzia e ortodonzia
Fondamentale é il ruolo che riveste la prevenzione nel campo dell'ortodonzia pediatrica.
 Uno screening precoce delle funzioni masticatorie e dell’occlusione del bambino consente di evidenziare eventuali disallineamenti dentali o anomalie scheletriche. Tali alterazioni, intercettate durante il periodo di crescita, possono essere corrette mediante l'ausilio di apparecchi ortodontici funzionali. 
La terapia ortodontica intercettiva, precoce, se necessaria, consente di evitare i lunghi e tradizionali trattamenti ortodontici in età adolescenziale.

PROTESI DENTALI
protesi_varieLe protesi dentali hanno il compito di riabilitare le funzioni orali dei pazienti affetti da mancanza  parziale o totale di denti, mediante la sostituzione degli con elementi dentari artificiali. Alcuni tipi di interventi protesici possono essere utilizzati per correggere anomalie funzionali oltre che estetiche di forma, colore o posizione dei denti naturali.

  • Protesi fissa: la protesi fissa sostituisce gli elementi dentari naturali con manufatti quali faccette, intarsi, corone e ponti cementati su denti naturali o impianti.

  • Protesi mobile: la protesi mobile sostituisce una parte o l'intera arcata dentaria e può essere rimossa dal paziente allo scopo di eseguire le ordinarie manovre di igiene quotidiana.
  • Protesi parziale: ancorata per mezzo di ganci ai denti naturali o di attacchi ad elementi protesici, è solitamente formata da una struttura metallica da cui prende il nome di scheletrato. La presenza di attacchi metallici consente di ottenere un miglior livello di stabilità funzionale e masticatoria.
  • Protesi totale: in mancanza di denti o radici residue, la protesi totale in resina sostituisce una o entrambe le arcate dentarie.
  • Protesi combinata: la protesi combinata ripristina l'efficacia dell'arcata dentaria mediante la tecnica combinata della protesi fissa e mobile.
  • Protesi fissa su impianti: la tecnica implantologica prevede la sostituzione di singoli elementi dentali o intere arcate dentarie mediante l'inserimento chirurgico di viti in titanio e corone.

L'implantologia rappresenta oggi la migliore soluzione per una riabilitazione funzionale ed estetica della masticazione.

  • Toronto bridge: è una protesi fissa che richiede sei impianti per riabilitare l’arcata superiore o inferiore e si applica avvitandola direttamente agli impianti, sostituendo dieci/dodici elementi dentali.

IMPLANTOLOGIA
impiantiL'implantologia dentale consiste nell'inserimento nell'osso mascellare o mandibolare (privo di uno o più denti naturali) di pilastri artificiali che, una volta integrati nell'osso stesso, potranno supportare uno o più denti artificiali idonei a svolgere appieno la loro funzione.
Dopo un'accurata fase diagnostica dove vengono effettuate delle radiografie tradizionali e delle radiografie volumetriche (TAC-DENTALSCAN e CONE BEAM, eseguibili presso il nostro studio, indispensabili per conoscere le caratteristiche qualitative e quantitative ossee), si passa alle varie fasi operative, in funzione della tecnica applicata.

  • Implantologia dentale
  • Come avviene l'intervento di implantologia
  • Implantologia a carico immediato
  • La rigenerazione/ricostruzione ossea

IGIENE ORALE PROFESSIONALE
igiene-e-sbiancamentoCon questo termine vengono indicate tutte quelle manovre praticate dal professionista (odontoiatra o igienista dentale) al fine di eliminare placca e tartaro  accumulati nel tempo.
L'igienista dentale è  specialista nella prevenzione e promuove la salute orale dei pazienti.

Le manovre di Igiene orale professionale sono le seguenti:

  • Ablazione tartaro: rimozione del tartaro sopra-gengivale
  • Polish: lucidatura delle superfici dentarie mediante pasta
  • Levigatura radicolare: rimozione del tartaro sub-gengivale a livello delle tasche parodontali
  • Istruzione alle corrette manovre di igiene orale
  • Prescrizione di appropriati prodotti e strumenti per aiutare e motivare i pazienti alla risoluzione dei problemi presenti

La placca ed il tartaro vengono rimossi sia con apparecchi ad ultrasuoni (Detartrasi), sia con strumenti manuali.
La frequenza delle sedute di detartrasi è stabilita sul singolo paziente, a seconda della disposizione dei denti, dell'igiene personale, dello stato di salute delle gengive, e dei fattori predisponesti l'insorgenza del tartaro, che sono individuali. Normalmente, per i pazienti con una perfetta salute del cavo orale, le sedute avvengono ogni 6/9 mesi.

GNATOLOGIA
gnatologiaLa gnatologia  si occupa di fisiologia e patologia della funzione masticatoria e dei rapporti dell’occlusione dentaria, estendendo il proprio campo di studio agli apparati e agli organi con cui questi meccanismi entrano in relazione: denti, articolazioni temporo-mandibolari (ATM), muscoli che presiedono alla masticazione e, più in generale, struttura articolare, scheletrica, postura e sistema nervoso.

Le patologie occlusali (malocclusioni) possono determinare alterazioni importanti a livello vertebrale e cranico, provocando algie cervicali, click (scatti) mandibolari, cefalee, complicazioni muscolari (in particolare del collo e facciali), disturbi della vista e dell'udito, problematiche posturali.

Viceversa, anomalie ossee, articolari e posturali, possono generare squilibri in grado di compromettere una corretta occlusione dentale.

La gnatologia rappresenta dunque una disciplina molto complessa, in grado di interagire con tutte le branche dell'odontoiatria e promuovere la collaborazione fra diverse specialità mediche: posturologia, neurologia, osteopatia, oculistica, otorino-laringoiatria.

RIGENERAZIONE/RICOSTRUZIONE OSSEA
rigenerazione-ricostruzione-osseaLa rigenerazione/ricostruzione ossea può essere eseguita contemporaneamente all’inserimento degli impianti, quando la quantità di osso preesistente è insufficiente per dare agli impianti stessi una stabilità primaria ottimale.
Diversamente, se la quantità di osso preesistente è così esigua da impedire l’immediato posizionamento degli impianti, viene effettuato un primo intervento con lo scopo di rigenerare o ricostruire l’osso e un secondo intervento, dopo 4 – 6 mesi, per il posizionamento degli impianti stessi.
 
Tecniche di rigenerazione ossea:
Le tecniche di rigenerazione ossea prevedono l’uso di osso autologo e/o bio-materiale e/o membrane - riassorbibili o non riassorbibili - che, posizionate sopra al sito da rigenerare, lo isolano dai tessuti connettivali (gengive), creando un effetto tenda che permette alle cellule dell’osso di colonizzarne lo spazio.
rigenerazione-ricostruzione-ossea-2INNESTI DI OSSO AUTOLOGO, sono innesti di osso che vengono prelevati allo stesso paziente contemporaneamente all’intervento di rigenerazione; il prelievo, realizzato utilizzando appositi inserti, può essere effettuato in zone intraorali eseguiti in anestesia locale (come per un’estrazione dentaria) ed hanno il vantaggio di trovarsi in stretta vicinanza al sito ricevente.

INNESTI ETEROLOGHI O ALLOPLASTICI, cioè innesti ossei di specie diversa, decalcificati e liofilizzati, oppure di materiali riempitivi inerti. Possono essere utilizzati da soli o in associazione agli innesti di osso autologo, allo scopo di aumentarne il volume.

GARANZIE

Tutti i dispositivi protesici sono garantiti per 5 anni, la validità della garanzia è soggetta a semplici regole (visite di controllo periodiche, norme sull'igiene, etc.) descritte all'interno del certificato consegnato a tutti pazienti a fine cura.

FINANZIAMENTI

Dental Life lavora da anni con i migliori istituti finanziari, per permettere a tutti i pazienti di affrontare le cure con tranquillità. Chiedi informazioni direttamente in reception per conoscere i finanziamenti personalizzati a tasso zero.

TEMPI DI ATTESA

Garantiamo tempi di attesa brevi, una programmazione personalizzata degli appuntamenti e l'accettazione di urgenze in giornata.
- Prima Visita: entro 3 gg lavorativi
- Visita Urgente: in giornata
- Attesa Piano Cure: entro 7 gg. lavorativi